Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies. 

  • image 1

Barcellona

Barcellona

Ormai siamo già pronti per le ferie estive… ma io ripenso ancora con piacere alle mie belle vacanze di Natale… la mitica Barcellona ci ha ospitato e…ma andiamo con ordine!
Il 26/12/2000 in realtà dovevamo partire in tre camper… poi, siamo diventati sei: in due partiamo direttamente da Bologna e all’ingresso dell’autostrada recuperiamo gli altri due provenienti da Forlì…strada facendo l’altro equipaggio di Carpi ed infine a Parma completiamo il gruppo.
Dopo la recente nevicata, il tempo è splendido anche se freddo. In un quasi baleno, arriviamo a Ceriale (SV) – sosta pranzo (piove) e poi..siamo già in Francia, dove all’area di Nimes Costieres sostiamo per la notte.
Notte un po’ movimentata… tutti i ns. mezzi subiscono un tentativo di furto. Escluso il ns. camper (mio marito, al contrario di me,dorme sempre con un “occhio aperto”) Agli altri è stato letteralmente smontato il deflettore. I vetri sono stati appoggiati ordinatamente per terra...l'unico danno: il furto del cellulare di Paolo.
Con l’aiuto di Lucia (residente a Parma, ma di origine francese) viene sporta regolare denuncia alla Gendarmerie…Paolo senza il “suo” cellulare è perso, ma non rinuncia al buon umore e…si riparte!
Breve sosta al Villaggio Catalan per il pranzo ed un giretto…siamo a 10 Km. dalla frontiera spagnola…adelande!
Arriviamo quindi direttamente al Camping Masnou, pochi km. fuori Barcellona (aperto tutto l’anno). Sistemati i mezzi, una passeggiata perlustrativa e poi, a nanna!
28/12/2000 Il metro è a poche centinaia di metri dal Campeggio. Iniziamo quindi la prima delle ns. corse giornaliere scendendo a Placa de Catalunya. Percorriamo le Ramblas (palcoscenico della città) dove si sono dati appuntamento tanti artisti di strada,mimi e una folla di turisti molto eterogenea…gli italiani li noti lontano un miglio… anche dal tono particolarmente elevato di voce! Quanti giovani!
Le cinque Ramblas sono bellissime anche per l’architettura dei Palazzi; ognuna ha la sua specificità: quella dei fiori, quella degli uccelli, quella delle fonti, quella degli Studi, quella con la Bouqueria (mega mercato coperto) dove sono esposti una varietà incredibile di frutti,formaggi,insaccati e pesci.
I due quartieri a Sud della Piazza (Barri S.Anna e Barri del Pi) sono estremamente caratteristici: costruzioni in parte medioevali, con insegne in ceramica che specificano le funzioni ed i caratteri dei vari edifici; due belle Chiese con chiostri interessanti.
Arriviamo anche all’area del Porto (Barcellonete) ed ammiriamo il monumento dedicato a Cristoforo Colombo e centinaia di piccole, medie e grandi imbarcazioni, nonché il Dressanes (semplice ed imponente struttura degli Arsenali al cui interno è ospitato il Museo Marittimo)
In un simpatico localino si mangia… verso sera cade una leggera pioggerella…metro… campeggio… due chiacchiere (non ne avevamo fatte abbastanza?) e poi a nanna!
29/12/2000 E vai con il métro… solita discesa a Placa Catalunya…oggi però andiamo a visitare la Cattedrale: dire che è bella è limitativo…il chiostro poi, è stupendo!
Il centro nevralgico del potere civile a Barcellona è nella Placa de Rey, uno degli angoli più suggestivi della città :con la sua pianta rettangolare è veramente notevole e racchiude stupendi palazzi come il Palau Real Major ed il Museo d’Historia de la Ciutat, ma più avanti…il monumento più bello in assoluto: La Sagrada Familia! L’edificio fu iniziato in forme gotiche nel 1882, l’anno dopo Gaudì continuò concependo un’opera colossale ed estrosa. Mirò (altro grande artista catalano) diceva: Gaudì non faceva progetti,compiva gesti!…e che gesti, dico io!
Comunque sia, quest’opera incompiuta di Gaudì è il simbolo indiscusso della sua genialità e della città. Attualmente è in fase di pulitura e ristrutturazione…ma è comunque eccezionale!
Gaudì non si è limitato solo a questo, ma ha realizzato anche palazzi dalla facciate particolarissime come Casa Batlà composta da “trecandis” (ceramiche spezzate) e la celebre Casa Milà o La Pedrera (visita a pagamento), una delle opere più provocatorie di questo artista.
Ormai è buio…Barcellona è tutta uno sfavillio di luci…riprendiamo il ns. métro…anche oggi abbiamo fatto il pieno: siamo stanchi, ma tutti contenti!
30/12/2000 Oggi ci dividiamo in due gruppi: noi 6 (io,Beppe,Giorgio,Amabile,Luigi e Lucia), scesi alla solita Placa de Catalunya, gambe in spalla, macchine fotografiche e video pronte a carpire attimi sfuggenti e solide strutture andiamo alla scoperta di un’altra parte di questa città che non cessa di stupire.
Ci addentriamo nel centro medioevale alla ricerca del Museo Picasso… cielo! E’ evidente che il pittore piace e/o incuriosisce molti! La doppia fila in attesa di entrare è lunga non so quanto…Sarà per un’altra volta. Quindi proseguiamo il ns. giro, sempre con un occhio in su ed uno in giù (come si fa?)…allenamento! Non perdiamo infatti nulla: palazzi altissimi con particolari decorazioni e strani terrazzini, negozi scintillanti…pasticcerie invitanti… lastricati stupendi… niente ci sfugge, neppure la folla, che, variopinta e variegata, a volte ci distanzia un po’.
Artisti che ci divertono ed incantano, musica, suoni, profumi..assaporiamo tutto ciò con una facilità che solo “viaggiatori allenati” hanno la capacità di fare. Il tutto ad una andatura molto molto tranquilla che consente a noi signore, di valutare al meglio dove acquistare i ns. souvenir…(fortuna che poi scopriremo che  tutti i negozi accettano le carte di credito!)
Non manchiamo anche di visitare il Museo delle Cere: bhè non male, tanti sono i personaggi raffigurati, ma la somiglianza (escluso alcuni) lascia un po’ a desiderare. Ne ho visti di migliori!
Visitiamo anche il Parco dedicato alle opere di Joan Mirò, altro estroso artista catalano, e, verso sera, con un’altra bella vista della città sfavillante di luci, riprendiamo il ns. métro – direzione Campeggio
31/12/2000 Oggi bellissima giornata… un sole decisamente cocente ci invoglia a rimanere in Campeggio… decidiamo di pranzare tutti insieme… meglio non dire cosa è uscito dalle cambuse dei ns. camper… avremmo potuto sfamare un reggimento! Per smaltire le abbondanti libagioni, il ns. solito gruppetto decide di andare a vedere la partenza della regata alla Barcellonete…io e Amabile andremo invece a zonzo e a fare schopping. Alle 18 ci ritroviamo alla fermata del métro, cariche di pacchetti e pacchettini…gli altri molto preoccupati: abbiamo dato fondo alla cassa? Tranquilli! Il pranzo per questa sera e relativo veglione è già stato pagato in anticipo!
Ritorniamo quindi in Campeggio: fervono i preparativi…docce,schampo,vestizione e…elegantissimi siamo pronti per festeggiare la fine del 2000.
Noi sei abbiamo prenotato il veglione che si svolgerà  al Club Nautico, gli altri sei andranno in centro a mescolarsi alla folla variopinta che festeggerà il nuovo anno nelle strade!
Al rientro, a mattino inoltrato, scopriremo che, pur essendo stata per loro una nuova esperienza… hanno avuto anche qualche timore (era prevedibile… in strada… in certe occasioni… trovi di tutto e… di più). Noi invece, oltre che un’accoglienza molto molto cordiale e raffinata, uno splendido menù ed una festa molto ben organizzata!
Insomma, comunque sia il 2001 in terra catalana ha soddisfatto tutti!
01/01/2001 Deciso di ritornare tutti per l’ultima visita alla città nel pomeriggio. Vogliamo anche vedere il famoso spettacolo della fontana che “canta” al parco de Montuic. Sulla Placa de Espany due bellissime torri in stile veneziano (illuminate)….si sale e poi tra una doppia fila di fontane fino alla Placa Buigas e davanti a noi il meraviglioso Palau Nacional…e qui la famosa fontana capace di giochi d’acqua e di luci in più di 50 combinazioni.
Aspettiamo l’evento che dalle 19 alle 21 dovrebbe svolgersi ogni 30 minuti….aspettiamo come degli “allocchi”…scopriamo amareggiati che il tutto succede il venerdì, sabato e domenica! Oggi è lunedì! Peccato…la ns. vacanza è quasi al termine…sarà per la prossima volta.
02/01/2001 All’unanimità decidiamo di ripartire verso casa facendo la strada normale fino a XXMiglia. Paghiamo quindi il Campeggio e…via!
Sosta a Girona per il pranzo e visita alla cittadina (molto curata e degna di nota), proseguiamo per fermarci poi a Figueres dove parcheggiamo per la notte in prossimità di un enorme supermercato e poi andiamo a visitare il Museo Dalì. Che meraviglia! Anche chi non fosse un estimatore… deve assolutamente visitare questo luogo!
03/01/2001 E si riprende la ns. strada di avvicinamento..facciamo noi da guida e conduciamo la ns. piccola colonna in un angolo di Paradiso francese (almeno per me) SETE! All’unanimità decidiamo di parcheggiare e pranzare. Il sole caldo, il mare è splendido e qualcuno prova anche ad abbronzarsi un po’…ma la strada è ancora lunga ed ilproblema è trovare un Campeggio aperto tutto l’anno per la notte .
Dopo un certo peregrinare, lo troviamo a Frontignan: non è la soluzione ottimale, ma nessuno vuole entrare in autostrada per pernottare in un’area di sosta, vista la recente esperienza dell’andata!
04/01/2001 Il mattino, tre camper decidono di anticipare il rientro, noi invece con gli altri due ce la prenderemo comoda.
Ripartiamo quindi in tre e, se anche i componenti di due mezzi l’avevano già visitata, decidiamo di guidare Luigi & Lucia alla scoperta della Camargue. Doverosa sosta quindi ad Aigues Mortes, poi a S.te Maries Mar ed infine poco fuori Arles in un magnifico campeggio super attrezzato, aperto tutto l’anno “Camping La Bienheunnense” ci fermiamo per la notte. – Spioviggina.
05/01/2001 Ci svegliamo con un bel sole…Salon - Aix en Provence – Menton e poi entriamo in autostrada a XXMiglia.
Nessuno però vuole tornare a casa…usciamo quindi a Imperia e all’area attrezzata di San Maurizio, sostiamo. Lanciamo un’idea:”conosciamo un locale dove si mangia divinamente il pesce” che si fa? Deciso all’unanimità: si va! Spioviggina…ma che importa…colossale mangiata di pesce…speso il giusto…tutti contenti!
06/01/2001 Auguri a Beppe (mio marito) oggi compie gli anni. Scambio di regalini e con un cielo grigio e temperatura decisamente invernale si ritorna a casa. Poco prima di Piacenza salutiamo gli amici di Parma…loro sono già quasi arrivati…noi quattro, mangiamo in un autogrill e..(sic) alle 15.00 dopo 2390 km. siamo a casa!

Olivotto Vittoria
GulèGulè CB18