Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies. 

  • image 1

Austria

Austria

Giovedì 20 aprile 2000

Partenza!
Da Bologna ci muoviamo in 3 camper e poi, all'area di sosta attrezzata di Cormor (Udine) troveremo un altro amico proveniente da Parma.
La ns. meta sarà l'alta Austria per partecipare ad un raduno organizzato dal Camping Club Palladio di Vicenza.
Bologna-Venezia-Udine Kg. 280 - Al Tarvisio compriamo il bollino (£. 10.500) valido per una settimana. - Villach-Salisburgo - Linz: le montagne leggermente imbiancate fanno cornice ad una natura verdeggiante….fiumi,torrenti, boschi e…su tutto uno splendido sole.
Poco prima di Salisburgo paghiamo 140 scellini ( £. 19.000 circa) per il tunnel-viadotto e nel parcheggio successivo…si mangia!
E' un caldo fantastico…speriamo che duri!
LINZ: Km. 733 - Espletate le formalità d'iscrizione, subito andiamo a fare un giretto per la città che si presenta molto vivace e gradevole.
Il Ponte Nibelungerbruche sul Danubio è bellissimo. Il fiume circonda tutta la città e le sue sponde illuminate sono uno spettacolo che allarga il cuore anche ai più distratti!
Al rientro della ns. passeggiata presso il parcheggio a noi riservato, troviamo anche gli amici di Trieste,Firenze e Carpi. Ok, ora siamo a posto…con altri 120 camper!
E' una serata calda e dopo le inevitabili chiacchiere e scambi di beveraggi vari…tutti a nanna!
Giovedì 21 aprile
Tutti in Huptplaz (ovvero la piazza principale) con la bellissima colonna della Trinità, affollata da tante bancarelle del famoso mercato delle pulci ( oggetti d'antiquariato). Visita nel vecchio Municipio, per il saluto alle Autorità e poi…sul simpatico trenino giallo ( City Espress) per un giro attraverso la città. Monumenti, statue, palazzi,giardini e la stupenda Cattedrale di San Martino.…( che a piedi visiteremo successivamente).
Con la ns. guida, successivamente visitiamo in pullman i dintorni della città.: molto bello l'orto botanico ed il Castello che domina la città (peccato non sia visitabile all'interno)….ma il panorama è incredibile!
Ritorniamo quindi ai ns. camper e, dopo aver pranzato, molti di noi decidono di visitare "Il simbolo della città", la collina Postlingerg, con l'omonimo santuario. All'interno della collina, raggiungibile con un trenino a cremagliera, si entra nel mondo delle favole.
Dopo un viaggio sul Drago nella galleria dei 7 nani, una scala conduce al paese delle fiabe. Teoricamente questa avrebbe dovuto essere una meta dedicata ai bambini…secondo me, a parte il tragitto sulla Tramvia più ripida del mondo, chi si è divertito di più, sono stati gli adulti!….Tutti nuovamente bambini???!!
Rientro quindi al parcheggio per partenza con i ns. mezzi per Mauthausen ( Km. 5 circa), dove siamo simpaticamente accolti dal Sindaco e da una graziosa guida che parla italiano. ( Puon ciorno,amici taliani!)
Anche qui siamo sistemati in un ampio piazzale adiacente alle scuole, sulle rive del Danubio e fornito di servizi igienici, docce comprese ( chi non ne ha approfittato?)
La cittadina graziosissima, si stende lungo le rive del Danubio e la sera tutti in Cattedrale ad assistere alla Messa.
Il rientro…mi vede impegnata ( dietro sollecitazione degli amici vicentini) …a distribuire quintali di focaccia pasquale e " vin bon" per tutti!
Passeggiare sulle rive del Danubio, la sera, è un'esperienza distensiva e gratificata da un caldo quasi estivo…..è quanto di meglio può accadere prima del meritato riposo! Domani…è un altro giorno!
Domenica 24 aprile
Appena svegli, supportati da un'altra bellissima giornata di sole, tutti sul battello, per un giro turistico sul Danubio ad ammirare la natura verdeggiante delle sue sponde e le caratteristiche case colorate, nonché le sue innumerevoli piste ciclabili impegnate da tanta gente che ci saluta cordialmente.
Poi, al rientro, con pulmini navetta, breve trasferimento per la visita al triste campo di concentramento. Per quanto mi riguarda,avendo già visitato quello di Auswchinz (Polonia), questo lager non mi ha particolarmente scioccato, anzi, mi ha dato quasi l'impressione di una ben tenuta "casa-albergo"
Ovviamente questa sensazione è stata immediatamente cancellata da una più approfondita visita…e come già più volte detto….mai,mai più tutto ciò dovrà nuovamente accadere!
So per certo, dopo aver parlato con alcuni abitanti del luogo, che questa testimonianza non è gradita agli austriaci ed in particolare ai residenti, i quali, a volte, si rifiutano persino di dare indicazioni su come raggiungere il lager…quasi volessero cancellare quanto avvenne tra gli anni 38 e 45! Posso capirli…anche se mi è un po' difficile…giustificarli!
Del resto, anche la ns. guida, cercava di sminuire i fatti accaduti, usando parole leggere e a volte scherzose…ma nessuno, dopo aver visto camere a gas e forni crematori aveva voglia di riderci sopra!
Il pranzo ci vede divisi in tanti gruppetti:sedie,tavoli,verande e ombrelloni e…dalle cambuse dei camper…tutto il ben di Dio che ogni camperista si porta appresso quando partecipa ad un raduno!
Il ns. gruppetto, piuttosto eterogeneo per le diverse provenienze regionali, ha messo in tavola:tortellini in brodo, pasta con le seppie,gramigna con ragù di salsiccia, specialità triestine, bolognesi, parmensi, fiorentine. Non è mancato un equipaggio padovano che, non si è capito bene se è "stato adottato" o se si " è fatto adottare", ma in ogni caso sia - benvenuto!
Più tardi, dopo la corsa in TV della F1, via vai continuo alle docce, freschi e profumati…finalmente è scesa la sera con un leggero alito di vento e…si ricomincia…tutti al ristorante a gustare le specialità austriache.
Oibò…ma qui si mangia e beve continuamente? …nessuno astemio? Nessuno a dieta?
A notte fonda, un po' stanchi e appesantiti da tante libagioni….tutti a slafen? ( dormire, si dice così?)
Lunedì 24 aprile
In pullman, trasferimento a Steyr con visita all'interessante Museo Arbeitswelt ( Museo del Lavoro) - visita alla stupenda abbazia di St. Florian e all'antica cittadina di Enns.
Sia Steyr sia Enns sono deliziose, caratterizzate da numerosi stili architettonici. Steyr ha la particolarità di essere al centro della confluenza di due fiumi, i quali, a volte, straripano fino ad allagare parte della cittadina!
Dopo aver fatto il pieno di cultura…di nuovo al ristorante…con l'immancabile birra gigante e quel che segue!
Il rientro a Mauthausen ci vede impegnati in canti regionali ( un po' stonati) e in larghi sbadigli del dopo digestione!
Unanime decisione: questa sera, nessuna tavolata…ognuno mangerà leggero nel proprio camper!
Martedì 25 aprile
Il ns. gruppetto decide, all'unanimità, che: essendo chiuse le miniere di sale, non andremo a Hallstatt per la gita sul lago, ma faremo un giro alternativo per conto nostro con tappe di avvicinamento a casa. Salutati tutti gli altri, con il Triestino in testa…entriamo in un sogno!
Mauthausen - Enns - sulla 1 - Puking - Gmunden - Ebensee (145) - Bad Goisern (166) Lawmertal (A10) - il tutto in mezzo ad una natura lussureggiante di torrenti,prati,piccole e grandi montagne fino ad arrivare sull'Obertanner ( m. 1739) con tante piste di sci ancora in funzione ( la neve è un po' molle..ma sono tanti quelli che ancora sciano)
Paesini che sembrano giardini, giardini che sembrano parchi e, su tutto un meraviglioso cielo azzurro!
Troviamo anche il tempo di fermarci in un Market per il ripristino scorte e, voilà trovato anche i souvenir!….tutti mangerecci: formaggi, strudel e whurstel!
Ovviamente la dieta non è ancora iniziata perché in una piccola oasi….tavolini,sedie e, tanto per cambiare…si mangia!
Spittal-Villach e a sera inoltrata nuovamente a Cormor in autostrada per la siesta: ora, pan cotto e spaghetti al tonno e per finire…l'ultima colomba pasquale (che non si sa come, era sopravvissuta alle distribuzioni precedenti) Buona notte!
Il mattino, sveglia per i saluti, gli amici di Trieste, ormai sono quasi a casa, ma ci rivedremo presto: appuntamento per i primi di giugno a Castrocaro!
Totale Km. 1.670.